Empoli capitale per due giorni dei mattoncini Lego. Al Palazzo delle Esposizioni l’evento “Mattoncini a palazzo”, 7mila presenze. Le nostre foto dell’evento

 

DSC03816_778x583

EMPOLI. Isole dei pirati. Auto di formula uno. La città con la stazione e i treni che si muovono. Ma anche campi da calcio,  da pallacanestro, la Torre Eiffel, la celebre saga di Star Wars, stazioni di carburante, aeroplani, castelli e il mitico Batman. Veramente un mondo tutto da scoprire all’evento Lego “Mattoncini a Palazzo”, organizzato a Empoli al Palazzo delle Esposizioni che ha richiamato 7mila visitatori. Un appuntamento nazionale per appassionati e non dal successo scontato. Sono veramente centinaia e centinaia le costruzioni Lego che sono state esposte (compreso un bellissimo mosaico), per un evento destinato a lasciare comunque  il segno. Siamo andati a visitarlo e abbiamo realizzato molte foto.

UN BREVE ASSAGGIO VIDEO SULLA LEGO “ANIMATA”

 IL NOSTRO SERVIZIO FOTOGRAFICO

LA CONFERENZA STAMPA DI PRESENTAZIONE 

gruppo mattoncini Lego  a palazzo

La presentazione dell’evento

Un evento ludico-espositivo di costruzioni Lego, destinato a diventare una manifestazione di richiamo su tutto il territorio nazionale, per la prima volta a Empoli, per la prima volta in Toscana, sabato 22 e domenica 23 giugno 2013 invaderà il palazzo delle Esposizioni: il suo nome, Mattoncini a Palazzo. Due giorni di esposizione di set ufficiali, oggetti di ideazione personale, scenari cittadini, collezioni private e tanto altro ancora realizzati esclusivamente con i famosi mattoncini Lego per un pubblico che va dai 3 ai 99 anni. L’ingresso è gratuito; gli orari sono così articolati: sabato 22 giugno dalle 10.30 alle 19, la domenica 23 giugno dalle 10 alle 18.30.

L’evento è stato presentato questa mattina da Arianna Poggi, assessore alle attività produttive del Comune di Empoli; Lorenzo Parenti, Banca Credito Cooperativo di Cambiano; Gianluca Cannalire, organizzatore e membro della associazione Italian Lego Users Group; Luigi Bellettidella ‘Giocheria Empoli’; Nicola Nardini, associazione per il centro storico di Empoli; Grazia Becarelli, associazione Porte Aperte onlus di Vinci che ha collaborato alla realizzazione della manifestazione.

Trentacinque gli espositori presenti, centonovanta iscrizioni di bambini da tutta Italia per partecipare al concorso ‘Creactive’, dove fantasia, colori, divertimento ed ingegno, verranno premiati! Arriveranno bambini provenienti da tutte le province della Toscana (ad esclusione di Arezzo e Grosseto), oltre che dalle province di Roma, Perugia, Caserta, Reggio Emilia, Bologna e da Cuneo. I dati attuali delineano un’età media dei partecipanti di 9 anni ed un 10% di presenze femminili.

La manifestazione, quindi, non sarà solo su una semplice “passeggiata” tra i tavoli degli espositori – fulcro ed attrazione maggiore dell’evento per la loro unicità e rarità nel genere – , ma stimolerà la partecipazione attiva e collaborativa degli stessi visitatori grazie alle varie attività ludiche previste con le quali i bambini potranno divertirsi insieme ai loro genitori che, una volta tanto lasceranno a ‘casa’ i problemi e potranno tornare ‘bambini’, mettendosi a giocare con i loro figli.

Perché organizzare ‘Mattoncini a Palazzo’ a Empoli? L’idea di organizzare una manifestazione sui famosi mattoncini danesi in Toscana per la prima volta e quindi a Empoli, nasce dalla volontà di proporre, sul nostro territorio, quanto già viene realizzato da diversi anni in altre località d’Italia – Ballabio ed in particolare a Latina – , ovvero, radunare ed aggregare un buon numero di appassionati e collezionisti Lego® (di cui la Toscana, in questo specifico settore, è ben nutrita) che possano esporre le loro opere e le loro collezioni private a beneficio dei tanti curiosi, piccini o grandi che siano, incontrando nuovi amici e condividendo passione, esperienza e divertimento mediante uno dei giochi più conosciuti ed amati da chiunque: quello delle costruzioni!

Gli eventi già proposti nelle località sopra menzionate, hanno sempre attratto numerosi visitatori: ad esempio, il Comune di Ballabio conta circa 4mila residenti. L’edizione 2012 di ItLUG Ballabio ha visto la presenza di 8mila visitatori. L’evento “Mattoncini a Palazzo” nasce quindi sulla base di un modello di manifestazione già sperimentato e collaudato negli anni in altre località italiane (Ballabio quest’anno è arrivato all’ottava edizione,mentre quello di Latina è alla quarta).

Organizzazione degli spazi nel ‘palazzo’. Esposizione di città, treni, villaggi medioevali, scenari spaziali, collezioni private e rare di set anche vintage. Rappresenta l’area più importante ed attraente di tutta la manifestazione; Area gioco “Pick ‘n build” all’interno della quale saranno messi a disposizione dei visitatori decine e decine di kg di mattoncini Lego® con i quali giocare; Area gioco “Mosaico” presso la quale sarà possibile, per i visitatori, partecipare alla costruzione “di gruppo” di un grande mosaico interamente realizzato con i mattoncini Lego® e che, al completamento, rappresenterà la gigantografia di un monumento di Roma Capitale; Area gioco “Graffiti Brick” ovvero uno spazio (parete) opportunamente attrezzato per permette ai bambini di “scrivere o disegnare” ciò che vorranno, sempre e solo utilizzando le costruzioni; Area Scambio set/minifigures presso la quale i visitatori e gli appassionati potranno scambiare, tra di loro (o con gli espositori disponibili), le proprie costruzioni al fine di completare le collezioni, o per costruire qualcosa di nuovo scambiando i propri set con altri; Spazio “chiedi all’esperto”,durante tutta la durata della manifestazione, gli espositori saranno a disposizione dei visitatori per fornire spiegazioni dettagliate su tutto ciò che viene esposto, illustrare tecniche particolari di montaggio, condividere le proprie esperienze di “appassionato” e, comunque, rendere la visita il più piacevole e istruttiva possibile. Ultimo spazio, quello riservato al Concorso “CreActive”, concorso pensato specificatamente per i bambini da 6 a 13 anni, per mettere in mostra la creatività dei “piccoli costruttori”.

 Il Concorso ‘CreActive’. In particolare, il concorso ha lo scopo di coinvolgere attivamente i bambini-visitatori dando loro la possibilità di portare in esposizione una loro “opera” – ovvero un qualsiasi manufatto di inventiva personale, realizzato con i mattoncini -. Il concorso è dedicato a tutti i bambini con una età compresa tra 6 e 13 anni (frequentanti scuole elementari/medie) benché si prevede una certa flessibilità al fine di far partecipare un elevato numero di bambini. Ogni bambino che parteciperà a questa “esposizione nell’esposizione”, riceverà un simpatico gadget (ovviamente Lego®) ed un “Attestato di Partecipazione” cartaceo. Inoltre, tra tutti i partecipanti al concorso verranno estratti a sorte alcuni premi (scatole di costruzione Lego®), offerte dagli sponsor dell’evento. Infine, la giuria composta da due membri dell’associazione ItLUG premierà un’opera in concorso, in base a criteri di originalità, creatività e tecnica di costruzione. Il premio speciale della giuria, anche in questo caso, sarà ovviamente una scatola Lego®. Un’occasione, pertanto, per conoscere nuova gente e stringere amicizie (non solo tra bambini, ma anche tra genitori) che potrebbero svilupparsi nel futuro, magari in una formula di solidarietà e reciproco aiuto.

Il target specifico di questa manifestazione è, ovviamente, la famiglia con uno o più bambini di età compresa tra 3 e 15 anni (età dei genitori 25-45 anni). Per la tipologia, particolarità e rarità degli oggetti portati in esposizione, manifestazioni di questo genere attirano anche ragazzi/e tra i 15 e i 30 anni, sia appassionati specifici, sia semplicemente curiosi. Grazie ai vari ed ampi spazi gioco, e all’atmosfera magica per la quantità e bellezza delle opere di questo genere esposte contemporaneamente in un solo luogo, il visitatore è stimolato a prolungare la permanenza alla manifestazione per un tempo mediamente superiore a quello di altre manifestazioni espositive.

Mai prima d’ora, infatti, è stata organizzata una manifestazione di questo genere, per tipologia, numero di espositori ed attività ludiche connesse. E’ quindi una opportunità importante per il territorio che, se adeguatamente supportata da sponsor, organizzazioni e dalle amministrazioni pubbliche, può diventare un appuntamento fisso che attragga, negli anni, sempre più visitatori, così come è già accaduto per altre manifestazioni già consolidate che si svolgono da tempo nella città di Empoli.

Arianna Poggi ha espresso «quanto la nostra città e l’amministrazione abbiano accolto di buon grado e con entusiasmo la realizzazione di questa manifestazione prima in Toscana e a Empoli». Gli organizzatori ringraziano gli sponsor, in particolare la “Banca di Cambiano”, che hanno creduto in questo progetto finanziando le spese per le attività di promozione e di organizzazione logistica. «La Banca di Credito Cooperativo di Cambiano, sempre presente nelle attività del territorio, è main sponsor della manifestazione – come ha dichiarato Francesco Bosio, direttore generale -  perché convinta che il gioco aiuti a sviluppare conoscenze ed abilità, promuova la creatività, favorisca lo sviluppo del linguaggio, incrementi la capacità di interpretare la realtà, il problem-solving ed il lavoro di squadra».

I ‘primi’ cinquemila che varcheranno le porte del palazzo delle Esposizioni avranno un biglietto gratuito per una lotteria. Tutte le informazioni sulla manifestazione sono scaricabili sul sito web www.mattonciniapalazzo.it .

 

 

Tags:

 
 
 
 

Lascia un commento

required

required

optional


*

Current day month ye@r *

To use reCAPTCHA you must get an API key from https://www.google.com/recaptcha/admin/create